La Storia

L'Istituto Tecnico Agrario Statale "C.  Ulpiani" con ordinamento specializzato per la viticoltura e l'enologia e' uno dei rappresentanti del vasto mondo dell'Istruzione Tecnica che, nei suoi diversi settori, si fa carico di preparare tecnici specializzati e continuamente aggiornati da inserire nel mondo del lavoro.

L'ITA "C.  Ulpiani" di Ascoli Piceno ebbe origine come Regia Scuola Pratica di Agricoltura nel 1882, nel clima di rinnovamento e di riorganizzazione dell'economia e, quindi, dell'agricoltura, che si registro' in ambito nazionale, nei decenni successivi alla unificazione del nostro Paese.
Fin dall'inizio, la Scuola, che trovo' la prima sede, con annesso convitto, nel convento dell'Annunziata, fu dotata di un'azienda, indispensabile per le esercitazioni, di attrezzati laboratori e di un'efficiente cantina, perche' l'enologia occupo' subito uno spazio importante, a causa della grande diffusione e della continua crescita della coltura della vite, in tutto il territorio provinciale.

Oggi l'Istituto svolge un ruolo essenziale e propositivo nella realta'  economica della Provincia e rappresenta un importante punto di riferimento per l'enologia regionale, fattore del rinnovamento e sviluppo della viti-vinicoltura; sull'esempio di una tradizione di cultura dinamica, impegnata alla trasformazione della societa'  e quindi proiettata in funzione attiva e costruttiva verso il futuro.
Opera in un contesto Europeo, attraverso frequenti scambi culturali con l'estero (Progetti Comenius, English 4 You, European Wine Championship),  cercando di dare agli alunni una formazione culturale, tecnico-professionale, umana e sociale, che permetta loro di operare anche in ambito internazionale, di sapere continuamente rinnovare ed accrescere le proprie conoscenze, formando schiere di studiosi e tecnici qualificati.

L'Istituto è inserito nell'elenco regionale delle strutture formative accreditate per le macrotipologie formative: obbligo di istruzione, formazione superiore e formazione continua.

Oggi l'Istituto svolge un ruolo essenziale e propositivo nella realta'  economica della Provincia e rappresenta un importante punto di riferimento per l'enologia regionale, fattore del rinnovamento e sviluppo della viti-vinicoltura; sull'esempio di una tradizione di cultura dinamica, impegnata alla trasformazione della societa'  e quindi proiettata in funzione attiva e costruttiva verso il futuro.

Opera in un contesto Europeo, attraverso frequenti scambi culturali con l'estero (Progetti Comenius, English 4 You, European Wine Championship),  cercando di dare agli alunni una formazione culturale, tecnico-profes-  sionale, umana e sociale, che permetta loro di operare anche in ambito internazionale, di sapere continuamente rinnovare ed accrescere le proprie conoscenze, formando schiere di studiosi e tecnici qualificati. L'Istituto e' inserito nell'elenco regionale delle strutture formative accreditate per le macrotipologie formative: obbligo di istruzione, formazione superiore e formazione continua.